coraggio-virtu-forza-determinazione-peter-tomasi-benvenuta

Non troverai la pace senza il coraggio

Benvenuto caro lettore e cara lettrice, sono passati quasi tre anni ormai, da quel fatidico giorno nero quando il mio matrimonio è fallito.

Tre anni in cui ho vissuto tantissimi alti, e tantissimi bassi, ma ci sono riuscito: non nutro più odio o rancore verso la mia ex-moglie che mi ha lasciato, anzi.

Oggi le sono grato, perchè entrambi eravamo profondamente infelici, e pure i nostri bambini ne soffrivano tantissimo.

Lei mi ha fatto un regalo: una seconda possibilità di rifarmi una vita, e rimboccandomi le maniche sono riuscito a trovare pace e serenità nella mia vita.

Non voglio dilungarmi troppo, se ti interessa la mia storia personale, la trovi qui.

Ho deciso di aiutare separati e/o divorziati a superare il momento buio e ritornare a vivere una nuova vita a 360 gradi.

Per farlo uso questo magnifico strumento dove posso aiutarti raccontandoti le mie lezioni di vita, ok direi che possiamo partire ;-D

Abbiamo dimostrato coraggio, finalmente è fatta!

Dopo tanti su e giù, sinistra e destra e le classiche polemiche il fine settimana scorso l’Alto Adige si è riunito.

Oltre 343.000 persone hanno fatto il test del Covid!

Hanno sperato 350.000, alla fine il 96% è andato, e la cosa più impressionante è che solo l’1% era positivo!

La nostra sanità pensava di un valore tra 6-10%, e invece trackete…

Quindi possiamo darci tutti una pacca sulla spalla e dire bravo che hai fatto il test.

Si certo non è tutto oro che luccica, ma almeno qui 3 mila e rotti adesso se ne stanno belli a casa per 10 giorni.

Non lo dicono ma sono sicuro che quasi tutti sono asintomatici, perciò non in pericolo di vita o altro.

Questo è un mega passo in avanti, e spero ci riporti pian piano sulla strada della normalità.

La settimana scorsa tanti avevano paura dei possibili cambiamenti, se fossero stati positivi.

Ma alla fine ha vinto la ragione e soprattutto è stato un vero atto di coraggio!

Trovo che il coraggio è sicuramente una delle virtù più importanti per la vita umana.

E proprio il coraggio è anche così dannatamente difficile da imparare.

Non per tutti, e questo è interessante, alcuni sembrano cavalieri sul cavallo bianco nati.

Ci sono quelli che dal nulla creano aziende multi-miliardarie perché avevano coraggio da vendere.


Per questo dedico questo articolo a questa virtù: il coraggio.

Mi ricordo che da bambino adoravo le storie di persone forti e che avevano coraggio, mentre io, ahimè ero abbastanza fifone praticamente in tutto.

Col passare degli anni ho imparato anch’io cosa vuol dire il coraggio, o meglio essere coraggiosi.

Basta pensare che non è da sottovalutare, ma anche essere padre, o madre necessita di tanto coraggio.

Nessuno può prepararti davvero al fatto di essere responsabile per una piccola creatura.

Ti dico la verità ho sempre voluto figli, e quando è nata mia figlia i primi sei mesi erano durissimi per me.

Non solo la situazione nuova, ma anche il fatto di essere responsabile per qualcuno oltre me, mi ha terrorizzato.

Piano piano mi sono fatto coraggio e ho imparato, come tutti d’altronde.

E oggi essere padre per me è la fortuna più grande che potessi avere :p

Ritorniamo al tema.

Il coraggio è una virtù ampia forte e legata al tuo cuore.

È affrontare l’incerto, il pericolo, il dolore – e la disposizione salda al sacrificio.

Ma il coraggio non è stupidità, il coraggio dialoga con la paura.

La paura può essere saggia, perché ci fa pensare agli eventuali rischi da correre e ci aiuta a valutare se ne vale davvero la pena.

Esiste una celebre frase di Ambrose Redmoon che spiega benissimo il concetto di coraggio:

“il coraggio non è l’assenza di paura, ma piuttosto il giudizio che c’è qualcosa di più importante della paura“

Per leggere cosa dice Wikipedia del tema coraggio, clicca qui


CHE COS’È IL CORAGGIO?

Cenni dall’antichità

Già Aristotele nell’Etica Manichea (una raccolta dei suoi appunti) sosteneva che il coraggio fossa la prima delle virtù umane.

La parola “coraggio” viene dal latino e mette insieme le parole “cor-agere” (agire col cuore).

Avere coraggio significa ascoltare il proprio cuore veramente, e trovare lì la forza per agire.

Il coraggio quindi è quella potenza che ci spinge quando facciamo qualcosa a cui teniamo davvero.

Quella “forza segreta” che ci fa affrontare le paure e i pericoli.


Conoscerai sicuramente il detto “non perderti d’animo, forza” o sbaglio?

Per un padre o per una madre il coraggio è fondamentale per proteggere i propri figli.

E poi è importantissimo anche per loro imparare il coraggio per poter un giorno affrontare la vita da soli.

È lecito dire dunque “niente paura”?

No come abbiamo già sentito coraggio e paura lavorano insieme, coraggio è superare le tue paure!

E quest’anno strano ci ha sicuramente dato la possibilità di impararlo sulla nostra pelle :p

Si anch’io avevo paura, e certo che temevo di essere positivo e di ammalarmi.

Ma sai cosa?

Anche prima del Covid era così, e anche dopo lo sarà!

Non abbiamo certezze, e sappiamo che un giorno la nostra ora scoccherà

Però io ho deciso di non voler vivere nella paura, voglio essere coraggioso tutti i giorni.

Ed è questo che io e la mia ex-compagna abbiamo trasmesso ai nostri bambini!

Voglio che crescono in un mondo dove vivere è difficile, ma non impossibile.

Dove devi allenarti e non mollare nonostante le difficoltà.

E dove imparano ad avere il coraggio di rialzarsi, anche dopo i mille fallimenti.

E SE FALLISCO?


Tutti hanno paura dei fallimenti, ma il vero fallimento è non provare, non credi?

Io credo che un fallito è colui o colei che ha perso il coraggio.

Non una persona che ha tentato ma non ci è riuscito

E se semplicemente non era ancora arrivato il momento giusto?

Il coraggio non riguarda solo i personaggi, o le cose, lo possiamo sfoderare anche nei gesti quotidiani.

Quante persone, anche amici o conoscenti si lamentano costantemente della loro vita?

Quanti di loro hanno veramente il coraggio di cambiare lavoro?

O anche semplicemente hanno il coraggio di dirsi la verità in faccia a se stessi?

Come vedi è più semplice brontolare, che affrontare quello le difficoltà.

Chiedi ai tuoi genitori o nonni se la loro gioventù / vita era così bella come la tua!

Io ammiro i miei genitori e i miei nonni, hanno saputo affrontare tutte le difficoltà della vita a testa alta.

Per le generazioni 1970+ la vita era già più facile, per me della generazione 1980 ancora di più.

Per non parlare dei Millenials, ovvero quelli nati dopo gli anni 2000.


Cenni dalla scienza

Ho letto di uno studio scientifico che hanno fatto dei ricercatori.

Alcune persone hanno dovuto affrontare un serpente non velenoso con un bastone.

Mentre lo hanno fatto era monitorato il loro cervello per capire come si attiva, e in quali zone

L’idea dietro il test era di capire se c’è differenza da chi ha coraggio e chi non.

Ciò che ha sorpreso i ricercatori è stata la reazione di ha scelto di avvicinare al serpente, al posto di cacciarlo.

Hanno notato un alto livello di eccitazione e più alto, e un minor livello di paura


Senza entrare troppo nello scientifico, lo studio è emerso che tutti abbiamo la capacità di superare volontariamente le paure!

Non per niente esiste il detto “hai fegato” quando si parla di una persona coraggiosa.

Il fegato infatti ha sempre rappresentato un simbolo di coraggio e di forza fisica.

Pensa che per gli antichi greci era la sede della forza, della caparbietà e delle passioni, particolarmente dell’amore sensuale e dell’ira.

Quel che i nostri antenati non sapevano e che il fegato è il solo organo del corpo umano capace di una rigenerazione quasi totale.

Se, per esempio, ne tagli una parte, nel giro di pochi mesi il tuo corpo riesce a reintegrarlo totalmente :p


COME SI DIVENTA CORAGGIOSI?

Il coraggio può essere imparato?

Si certamente, e il modo per impararlo è…l’esercizio.

Ogni cosa può essere imparata, basta avere pazienza e tempo pere perfezionarlo.

Il coraggio, come tutte le virtù, si acquisisce e si perfeziona con l’esercizio e la sperimentazione.

Avere il coraggio è anche semplicemente cercare il bello e il positivo nelle persone intorno a te.

Oggi il coraggio vuol dire anche vivere la tua vita sapendo che esiste il virus in circolazione.

Vedrai che più giorni lo affronti con testa alta, più diventerai coraggiosa anche tu!

Fa parte di questo processo anche avere il coraggio di evitare chi non la pensa come te.

Farti influenzare da persone o notizie impaurite è controproduttivo.

Evita di ascoltare troppo le notizie e limita i consumi di giornali ecc.

La paura è una droga, e i mass media la usano contro di te se non ti proteggi!

Svegliati e ringrazia che sei in salute :p


7 tecniche per sviluppare una cultura del coraggio

Come fare per avere quelle caratteristiche fisiche, psichiche e morali che permettono di non indietreggiare di fronte ai pericoli?

Intanto puoi partire decidendo di voler vincere la paura, e voler superare dolori fisici e psichici.

Inoltre puoi decidere di affrontare a viso aperto e a testa alta la sofferenza e il pericolo.

Chiaramente non cercando la sfida a tutti i costi, ma partire con una consapevolezza.

Quella che le vere battaglie imposte dalla vita non possono essere evitate.

Coraggioso/a è colui e colei che nel silenzio rispetta la parola data a se stesso e agli altri, indipendentemente dalla fatica che può portare.

E chi non sceglie sempre la strada più breve ma quella più giusta.

Puoi cominciare a dire sempre quello che pensi, anche rischiando di ferire qualcuno/a.

Il coraggio è la virtù di chi impara a vivere la vita a pieno, e soprattutto ogni singolo giorno.

Coraggiosi non si nasce, si diventa passo dopo passo.

Pensa al coraggio come un muscolo, perché ogni aspetto di te può essere migliorato se lo vuoi.


Ecco 7 tecniche per sviluppare una cultura del coraggio:

  1. Metti per iscritto i tuoi obiettivi a lungo termine concentrandoti non su beni materiali, ma su chi vuoi diventare.
  2. Dopo metti per riscritto quali sono le tue 3 principali paure che ti possono frenare diventare chi vuoi essere.
  3. Scrivi i vantaggi del cambiare e crescere e annota cosa succede se resti fermo nella situazione attuale.
  4. Condividi i tuoi obiettivi con persone fidate, e dai loro la tua parola che farai di tutto per raggiungerli.
  5. Allena la tua mente con esercizio di pensiero positivo e di auto-suggestione senza pensare o valutare – fallo e basta, vedrai che pian piano qualcosa cambierà
  6. Togli dalla tua vita e dal tuo pensiero i fallimenti: se non ce l’hai fatta vuol dire che hai avuto il coraggio di provare qualcosa di davvero difficile.
    Fallire vuol dire non rialzarsi, vincere è riprovare una volta ancora
  7. Impara ad essere fedele a te stesso/a, ai tuoi ideali e ai tuoi valori.
    Fortificali e proteggili da chi vuole farti cambiare idea!
    Spesso gli altri provano invidia quando vedono che stai crescendo, mentre loro non ci riescono.

Per finire ho trovato delle vere e proprie storie di coraggio:

Claudia Moreschi: a novembre 2014 è partita da sola zaino in spalla per 5 mesi nel Sud-Est Asiatico: https://www.travelstories.it/2016/03/che-cose-il-coraggio.html

Stefano e Margherita, eroi del 2020, ai tempi del Covig: https://www2.deloitte.com/it/it/pages/careers/articles/storie-di-coraggio-e-resilienza-ai-tempi-del-covid-19—deloitte.html


Conclusione:

Avere fegato è sinonimo di coraggio, che tutti noi possiamo avere ed imparare.

C’è chi è nato cavaliere sul cavallo bianco dalla nascita, e chi (come me) preferiva nascondersi da ogni difficoltà.

Che tu facevi o fai parte di una o l’altra frazione non ha importanza.

Quello che veramente conta è di iniziare ad allenarti a crescere il tuo muscolo del coraggio.

Piccoli passi, giorno per giorno, aiuteranno anche te a vivere la vita che hai sempre sognato.

Forza e coraggio amico e amica mia :p

Alla prossima

Peter


L’articolo ha contribuito valore alla tua vita?

Spero di sì!
Ogni settimana m’impegno con tutto il mio cuore a darti consigli e strategie per migliorare la qualità del tuo lavoro, e per crearti la vita che hai sempre sognato.

Vuoi condividere quest’articolo, perché ami condividere valore?

2 commenti su “Non troverai la pace senza il coraggio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su