inizio-nuova-avventura-peter-tomasi

2+1 modi per un inizio 2021 di fuoco

Le porte del 2020 sono chiuse, eccoci al momento più importante dell’anno: l’inizio

Benvenuto caro lettore e cara lettrice, sono passati quasi tre anni ormai, da quel fatidico giorno nero quando il mio matrimonio è fallito.

Tre anni in cui ho vissuto tantissimi alti, e tantissimi bassi, ma ci sono riuscito: non nutro più odio o rancore verso la mia ex-moglie che mi ha lasciato, anzi.

Oggi le sono grato, perchè entrambi eravamo profondamente infelici, e pure i nostri bambini ne soffrivano tantissimo.

Lei mi ha fatto un regalo: una seconda possibilità di rifarmi una vita, e rimboccandomi le maniche sono riuscito a trovare pace e serenità nella mia vita.

Non voglio dilungarmi troppo, se ti interessa la mia storia personale, la trovi qui.

Ho deciso di aiutare separati e/o divorziati a superare il momento buio e ritornare a vivere una nuova vita a 360 gradi.

Per farlo uso questo magnifico strumento dove posso aiutarti raccontandoti le mie lezioni di vita, ok direi che possiamo partire ;-D

Siamo tutti reduci da tante sofferenze, e per questo voglio impegnarmi ad aiutare più persone possibili senza escludere nessuno.

Quest’anno è il momento della rinascita!

E per iniziare voglio esporti il mio obiettivo: creare una comunità per aiutarci e motivarci a vicenda

Ho iniziato a metà ottobre a creare le basi per questo progetto.

È tutto digitale per il momento, a che bello che abbiamo queste possibilità ai nostri giorni 😉

Questa è una delle mie novità del 2021: un pizzico di colore ai miei testi 💡

Senza esagerare naturalmente :p

In ogni caso ho deciso di raccontarti della mia vita, e di darti delle dritte utili nei prossimi mesi.

Voglio renderti partecipe dei miei progressi e raccontarti come puoi crearti qualcosa di nuovo anche tu.

Sempre se lo vuoi naturalmente

Ed è proprio questo uno dei punti cruciali di cui ho parlato anche in uno dei miei altri articoli.

Se ti interessa puoi rileggerteli qui


Prendere la decisione di volere un nuovo inizio vuol dire crescere e migliorare, certo serviranno dei sacrifici.

Tuttavia è così che funziona, ed è così che nascono i veri campioni.

Anche tu lo sei, e lo sei sempre stato e stata.

Tu sei l’unico spermatozoo sopravvissuto tra milioni di concorrenti, e ce l’hai fatta!

Ricordati che tu ce l’hai fatta e nessun altro o altra

Questa è la realtà ;-D

Se al momento non sei felice come vorresti, è stata la tua scelta, non del destino, del tuo capo ecc.

Tu hai la possibilità di vivere pienamente, ma devi darti da fare, nessuno ti regalerà niente.


Sono affascinato dalle persone di successo, quelle che sembrano sovraumane in quello che fanno.

Certo anch’io ero geloso.

Si anch’io ho pianto perché avrei voluto nascere e crescere diversamente.

Ma non è questo il punto.

Credo che tutti noi abbiamo il nostro pacchetto da portarci dietro.

E dopo il 2020 abbiamo capito che non sono i soldini a salvarti se è arrivato il tuo momento di andare.

Quello che veramente conta è la salute ed il modo in cui scegliamo di voler proseguire.

Questo non era niente se pensi ai nostri genitori, nonni e/o bisnonni che hanno vissuto momenti inumani.

Loro hanno vissuto la crudeltà delle guerre, senza internet e senza lamentarsi di non poter uscire per fare la spesa.

Questa è la realtà, noi con lo smart working e internet ce la siamo cavati più che bene direi…


Oggi abbiamo così tanto potenziale, basta fare due cambiamenti precisi:

  1. Limitare il più possibile giornali, telegiornali e persone che parlano solo di questo
  2. Mettere il focus su tutto quello che può aiutarti a poter crescere e migliorare

Già limitando il più possibile il punto uno, ti aiuterà a vivere mooooooolto meglio!

Non so te, ma io ne ho le scatole piene, e credo che non sono l’unico al mondo a pensarla così

È ora di dire basta alle negatività, e concentrarsi sul futuro davanti a noi.

Quel che è stato è stato, adesso è tempo per il nuovo inizio

L’inizio della nuova vita che ti creerai da oggi in poi.

Come puoi farlo?

Ci sono migliaia di possibilità a dire il vero

Quelle più promettenti, i miei 2+1 li andiamo a guaradare meglio adesso:


  1. Lo sviluppo personale

La base non è qualcosa del tipo abra-kadabra e la tua vita migliorerà come per magia.

Questo accade solo nelle favole, nella vita reale invece non esiste niente di simile.

Come sviluppo personale intendo qualcosa di concreto e reale, e qualcosa che funziona per davvero.

Emozioni e lezioni che vissuti nel modo giusto, possono aiutarti ad apprezzare di più il presente.

Sai spesso viviamo troppo nel passato e rimuginiamo quello che è successo.

Credo che questo è sbagliato.

Le esperienze vissute sono frutti di decisioni prese con a quei tempi.

Non sono né giusti e né sbagliati.

Hai scelto basandoti sulle informazioni che avevi raccolto fino a quel momento.

Oggi tu sei la persona creata dall’insieme delle tue esperienze e delle tue decisioni.

L’unico errore che puoi fare è decidere di fermarti e non voler più prendere decisioni.

Anche se a dirla tutta questo è impossibile…

Infatti tu cresci sempre, anche quando non te ne rendi conto.

Questo perché è la vita stessa a porti davanti a sfide e cambiamenti

E questi spesso non seguono una direzione precisa e voluta.

Se hai bambini, prova a osservare la loro vita: è un cambiamento continuo.

Ieri per esempio sono andato con i miei bambini in montagna, a 20 minuti da casa mia.

Abbiamo portato dietro le loro slitte e dei piccoli definiamoli “piatti con un ganci in mezzo”.

Arrivati al posto c’era una collina piena di neve, e tanta polvere fresca intorno.

Senza sapere cosa e come ci siamo diretti verso la cima della collina.

E poi siamo scesi sparati giù per quella collina di ❄

La prima volta è andata bene, tutti salvi

Nei prossimi giri abbiamo modificato la traiettoria, e sono arrivate le prime cadute.

Niente di tragico quando hai due bambini entusiasti del brivido della discesa e del piacere che proveranno.

All’ultima discesa mio figlio si è cappottato alla fine, ha preso una botta sul naso e ha cominciato a sanguinare.

Meno male che la neve ha raffreddato il suo bel nasino, e dopo un paio di minuti era di nuovo a posto.

Si è lamentato della botta e del sangue?

Neanche a pensarci, anzi voleva ritornare sulla collina e ripartire subito…

Questa è crescita personale amico e amica mia!

Si era faticoso salire per quella collina ripida, per loro ancora di più visto che sono bambini.

È l’entusiasmo per quello che verrà che li ha spinti a farlo.

Ed è proprio questo che noi adulti spesso dimentichiamo.

Vedi la crescita personale, e quella in generale non è un percorso lineare, e a volte c’è il rischio di farsi anche male.

È una scelta che spesso porta a bivi e nuove partenze, e di conseguenza a nuove esperienze.

Forse un giorno vorranno andare con gli sci o con lo snowboard?

Chi lo sa, saranno loro a sceglierlo in futuro.

La crescita personale è un percorso non una meta!

Lo hai iniziato nel momento della tua nascita, e andrà avanti fino al tuo ultimo respiro.

È grazie a questo percorso che hai sviluppato le tue capacità, i tuoi atteggiamenti, le tue convinzioni, i tuoi valori, le tue visioni e i tuoi comportamenti.

In più il tuo percorso dall’inizio ti ha prodotto possibilità di scelta, e allo stesso tempo ha fortificato le tue consapevolezze e responsabilità.

Realizza adesso che la direzione precisa e desiderata dove vuoi andare è una tua scelta libera e personale.

Nessuno può prenderla per te, ma è importante che prendi una decisione per avere un inizio.

Secondo devi essere pronto e pronta a fallire per crescere.

Lo so, a nessuno di noi piace fallire, è un sentimento bruttissimo e abbiamo imparato ad evitarlo.

Ricordi come hai imparato a camminare?

Sei caduto centinaia di volte, e hai pianto tanto ma hai continuato.

Giorno dopo giorno finché ci sei riuscito e riuscita.

Il fallimento è un’ottima occasione di crescita, forse anche la migliore.

A patto che ti alzi ogni volta che cadi, perché solo chi rimane per terra è fallito veramente.

La felicità te la crei tu e solo tu.

Soprattutto lavorando su te stesso e te stessa.


2. La creazione di nuove abitudini

Per migliorare la tua vita è fondamentale che impari la regola più importante:

Nessuno può cambiare la tua vita, se non tu scegliendo di volerlo fare

Per cui il primo passo da fare è rispondere a queste quattro domande:

  1. Cosa ti piace della tua vita?
  2. Cosa precisamente vuoi cambiare, se hai la possibilità?
  3. Quali sensazioni vuoi sentire, che oggi senti di non provare?
  4. Cosa precisamente ti impedisce di sentirti libero e felice?

Per creare nuove abitudini hai bisogno di un piano, e devi sapere dove stai attualmente.

È importante che definisci i tuoi punti di forza e di debolezza per individuare dove puoi migliorare.

Chiediti perché vuoi migliorare e cosa comporterà nella relazione con gli altri.

Più dettagliate saranno le tue informazioni, meglio saranno le possibilità che vedrai per il tuo futuro.

La lista è il prima passo del tuo inizio.

Tutto può essere allenato e migliorato.

Passo per passo, giorno dopo giorno.

Ogni inizio accade individualmente e nella relazione con gli altri

L’importante è partire, anche con un micro-cambiamento.

Ipotizza piccole azioni quotidiane da compiere per restare focalizzati sull’obiettivo

Creati un mini giornale settimanale.

Ogni domenica ripensa a com’è andato “il viaggio” della settimana scorsa, e dove potresti migliorare ancora


Rendi partecipe le persone a te vicine e care

Questo è uno dei segreti fondamentali per il successo delle tue nuove abitudini.

Il dialogo e il confronto sono le armi migliori per realizzare il tuo intento.

Per migliorare ti serve sapere la verità, nuda e cruda detta da una persona che ti vuole bene.

Scegli però solo chi veramente vuole aiutarti!

A volte può capitare che una persona cara è gelosa di te, perché è da tempo che sogna di fare altrettanto.

In questo caso puoi eventualmente proporre a questa persona di fare gli stessi esercizi sopra citati.

E poi decidere di voler intraprendere il cammino insieme, ognuno nella sua direzione scelta.

Senza pregiudizi e senza interferire.

Ognuno sceglie il proprio miglioramento in modo neutrale.

E concediti o meglio prenditi il tempo necessario.

Ti servono almeno 21 giorni per iniziare a sentire e vedere un piccolissimo cambiamento.

Un mese o 30 giorni hanno un impatto importantissimo sulla progressione e il tuo cammino.

Studi scientifici hanno dimostrato che dopo 66 giorni hai fortificato parte del miglioramento.

E passati 90 giorni lavorando costantemente e giornalmente diventerai migliore di quanto possa immaginare adesso.


+1 BONUS: The miracle morning

Sai qual è il segreto per il tuo inizio coi fiocchi?

Leggi questo libro.

Personalmente l’ho scoperto un paio di mesi fa, e lo sto seguendo con cura.

E grazie a questo libro che il mio inizio è stato diverso questa volta.

Si lo confesso ho tentato varie volte a modificare e migliorare la mia vita nel corso degli ultimi decenni.

Ho fallito, ho mangiato m***a, sono rimasto deluso e ho sofferto.

Anch’io sono una persona come te, tuttavia mi sono rialzato sempre.

A volte prima, a volte dopo, ma mi sono rialzato e ho analizzato i miei errori.

Stavolta era diverso.

O meglio stavolta è diverso!

Grazie al libro ho scoperto il segreto di migliaia di persone di successo

Il segreto è il mattino

Infatti le persone di successo dedicano 30-60 minuti ogni mattina a sé stessi.

Il libro parla di 6 elementi chiave per migliorare la propria vita:

  1. Silenzio
  2. Affirmazione
  3. Visualizzazione
  4. Esercizio
  5. Reading ovvero Lettura
  6. Scrittura

Non voglio soffermarmi troppo, ma ti posso dire che ne vale la pena leggerlo 😉👍

Ti interessa il libro?

Lo trovi qui oppure qui

Posso essere la tua guida nel cammino davanti a te

Se vuoi capire come, basta che clicchi qui

La settimana prossima uscirà il prossimo articolo, ci vediamo presto.

Alla prossima

Peter


L’articolo ha contribuito valore alla tua vita?

Spero di sì!
Ogni settimana m’impegno con tutto il mio cuore a darti consigli e strategie per migliorare la qualità del tuo lavoro, e per crearti la vita che hai sempre sognato.

Vuoi condividere quest’articolo, perché ami condividere valore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su