silenzio-cura-per-la-tua-vita-peter-tomasi

Silenzio arma a doppio taglio


Mentre scrivo un articolo mi godo il silenzio, niente radio, televisione ecc. solo io e la tastiera…

Benvenuto caro lettore e cara lettrice, sono passati quasi tre anni ormai, da quel fatidico giorno nero quando il mio matrimonio è fallito.

Tre anni in cui ho vissuto tantissimi alti, e tantissimi bassi, ma ci sono riuscito: non nutro più odio o rancore verso la mia ex-moglie che mi ha lasciato, anzi.

Oggi le sono grato, perchè entrambi eravamo profondamente infelici, e pure i nostri bambini ne soffrivano tantissimo.

Lei mi ha fatto un regalo: una seconda possibilità di rifarmi una vita, e rimboccandomi le maniche sono riuscito a trovare pace e serenità nella mia vita.

Non voglio dilungarmi troppo, se ti interessa la mia storia personale, la trovi qui.

Ho deciso di aiutare separati e/o divorziati a superare il momento buio e ritornare a vivere una nuova vita a 360 gradi.

Per farlo uso questo magnifico strumento dove posso aiutarti raccontandoti le mie lezioni di vita, ok direi che possiamo partire ;-D

Stavo scrivendo la prima pagina del mio articolo che squilla il telefono.

Mannaggia a me, non l’ho messo in silenzioso 😂

Sento le parole “ciao possiamo vederci? Ti devo parlare”

E vabbè cos’è successo adesso?

Già mi viene da pensare che probabilmente è successo qualcosa di negativo…

Perché lo sto facendo?

Mi chiedo da una vita il perché pensiamo sempre subito a qualcosa di negativo, e non a tutte quelle belle cose invece.

Ci ragioniamo su e spesso volentieri cominciamo a crearci il nostro cinema personale

Cosa sarà mai successo di importante da volermi parlare in privato?

Per poi scoprire che almeno in 50% dei casi, il mio film è completamente fuori luogo 😀

Infatti il giorno dopo ho incontrato la persona e non c’era niente di tragico, e non è successo chissà cosa.

Tuttavia prima di incontrarci non ti nego che ero un po’ in ansia.

Mi ricordo che anche primo del fatidico giorno c’era un silenzio strano in casa, come se qualcosa stesse inspirando e poi…


Sarei curioso cosa stavi immagginando in questo momento 😀

Ma torniamo a noi:

tutti noi ci facciamo influenzare costantemente, e il modo migliore è con la paura.

Quante volte ascolti la radio o leggi il giornale e senti soltanto notizie negative?

Praticamente sempre o sbaglio?

È possibile che tutto il mondo è cattivo e stiamo vivendo già nell’inferno?

No dico io, il mondo non è buio e cattivo, è pieno di colore!

A patto che riesci a concentrarti e vederli questi benedetti colori

Per questo motivo adoro i bambini, loro sì che ci riescono e anche costantemente.

Di mio ne ho due, 6 e 8 anni, che vedo solo il fine settimana, perché abitano dalla mia ex-moglie.

Ma ogni volta che li vedo hanno da raccontarmi subito qualcosa di positivo che li è successo.

E ogni venerdì quando vado a prenderli, la prima cosa che faccio dopo averli abbracciati, è rimanere in silenzio.


Il silenzio mi aiuta a concentrarmi sui loro racconti e la loro energia positiva, e ogni volta sento venirmi il sorriso in faccia.

E sarà che quest’anno compio 40 anni, ma sto incominciando a rendermi conto del potenziale che sta nel silenzio.

Se hai letto il mio ultimo articolo (se non l’hai letto, lo trovi qui) è da un mese che ho incominciato a dedicarmi al MIRACLE MORNING.

Uno dei suoi pilastri è proprio il silenzio.

Silenzio non inteso come quei momenti dove stai immobile e i tuoi pensieri cominciano a farsi gara uno tra l’altro.

Ma proprio il silenzio inteso come attimo di libertà, qualcosa che è tuo e solo tuo.

Infatti ho cominciato a lasciar spenta la connessione internet per un’ora al mattino per dedicarmi solo a me.

In questa ora non ci sono per nessuno, a parte se dovesse chiamarmi una persona importante.

Tengo in modalità vibrazione il cellulare, mi rilasso, medito, faccio un po’ di attività fisica e leggo qualcosa che mi interessa.

Da quando lo faccio ho notato che questo momento diventa sempre più importante per me.

Mi prepara mentalmente alla giornata lavorativa, e mi dà la giusta carica per quello che la vita ha in serbo per me 😉

Ho deciso di dedicare questo articolo al silenzio.


Prendo spunto da uno dei miei siti preferiti, Wikipedia:

“La pratica del silenzio non è soltanto la mancanza di parole, ma anche il tentativo di ridurre la quantità di pensieri.

Il silenzio aiuta a calmare l’attività frenetica della mente per ritrovare calma interiore.”

Oggi tutti noi viviamo in un mondo costantemente pieno di suoni.

Ci sono molte più persone in giro, e molte più macchine e moto circolano per le nostre strade.

Questo ha aumentato la quantità di suoni che provengono dal traffico, e passeggiando per la città si sentono molte più conversazioni.

Oggi nell’era multiculturale ci sono tante lingue diverse che spesso sentiamo in giro.

Anche nei negozi e supermercati e soprattutto nei centri commerciali spesso mi sembra di essere nel mezzo di un film.

Il silenzio non esiste più, e spesso siamo bombardati da pubblicità che incitano il nostro consumo.

Ho vissuto la nascita delle tecnologie mobili, e per lungo tempo ho anche lavorato per una nota compagnia telefonica italiana.

Col passare degli anni i cellulari che prima erano grandissimi, sono diventati minuscoli.

Per ritornare ad essere di nuovo grandissimi per poter gestire il mondo online, che si è evoluto nell’arco degli anni.

Non sono contrario alla tecnologia, anzi, ritengo che è comodissima e ci ha facilitato la vita di tutti i giorni.

Però ricordo ancora i tempi quando non ero reperibile 24 ore su 24, e i tempi dove esisteva solo il telefono fisso di casa.

Una volta prendevi appuntamento con gli amici tutti ad una certa ora e in un certo posto.

E mi ricordo che a quei tempi se avevi un contrattempo era una casino 😊

Per non parlare dei rapporti con le fanciulle, che erano macchinosi prima di avere il cellulare.

E che poi sono diventati molto più diretti, quando finalmente non dovevi chiamare a casa dei suoi per parlarci.

Da lì in poi ho visto la nascita degli sms, grande rivoluzione degli anni 90, anche se poi mi inca***avo spesso quando non c’era risposta.

Meno male che più avanti con la nascita dei social media e le soluzioni di “instant messaging” tante cose sono state migliorate.

Proprio negli ultimi 15 anni queste tecnologie sono state migliorate moltissimo, e allo stesso tempo ho notato nascere i primi problemi.

Essere costantemente connessi, ci costringe a mantenere alta l’attenzione e questo sta provocando tanto stress nella vita di tutti i giorni.

Infatti tanti studi hanno evidenziato che l’internet è il nemico del silenzio, perlomeno di quello mentale.

Come già scritto prima il nostro cervello ha bisogno di tranquillità per aiutarci a prendere decisioni e risolvere problemi.

E queste sono le sue principali funzioni.

La nostra vita moderna influisce tantissimo sulla salute del tuo corpo, e sull’equilibrio mentale ed emozionale.

Tutti noi siamo (anche inconsciamente) alla ricerca di armonia interiore.

E questa armonia dipende dalla nostra capacità di prenderci delle pause dal flusso inarrestabile del rumore.

Per farti un esempio banalissimo: quando dormi il tuo corpo è in stand-by, per riprendersi dalle fatiche della giornata.

Tutto il tuo corpo è in totale silenzio, soprattutto i tuoi pensieri.

Questo è un’invenzione della natura per far sì, che la mattina seguenti ti alzi fresco e riposato, e fresca e riposata naturalmente ;-D

Durante la notte il tuo cervello ha bisogno di silenzio per creare nuove connessioni e cellule cerebrali.

E questo è importantissimo non solo per i bambini, ma anche per noi adulti.

Ogni giorno impariamo qualcosa di nuovo, e il sonno è il segreto per memorizzare e collegarle con le esperienze già fatte.

Il rumore, soprattutto quello continuo, può provocare stress, che a sua volta può causare pressione alta, malattie cardiache e insonnia.


Vantaggi del silenzio

Il silenzio è troppo spesso sottovalutato, e da giovani spesso non ci abbiamo fatto neanche caso.

Tuttavia innumerevoli vantaggi al tuo benessere psicofisico, la salute del tuo corpo della tua mente.

Praticare il silenzio attivo ti cambierà il modo in cui vedi te stesso/a, e il mondo che ti circonda.

E questo porta grandissimi benefici al tuo organismo.

Il silenzio migliora la funzione dei tuoi polmoni e riduce la pressione sanguigna.

Non è finita qui:

Ecco 9 motivi per cui ti consiglio di prenderti delle pause di silenzio durante il giorno.

Il silenzio:

  1. Ti aiuta a ritrovare pace interiore e tranquillità perché interrompi la routine e puoi calmare il tuo sistema nervoso.
  2. Diminuisce drasticamente i livelli di cortisolo nel tuo sangue, questo abbassa i livelli di stress, allevia i dolori, e scaccia ansia e pensieri negativi.
  3. Abbassa la pressione delle tue arterie che a sua volta riduce il rischio di ictus e infarti.
  4. Rafforza la tua mente, e di conseguenza aumenterà anche la tua autostima.
  5. Favorisce la concentrazione e ti aiuta a migliorare la tua produttività lavorativa.
  6. Ti aiuta a vivere di più nel presente ed essere grato per quello che hai
  7. Allena la tua memoria e mantiene la tua mente lucida e giovane.
  8. Migliora le tue relazioni sociali, perché percepisci meglio le emozioni degli altri. Questo ti aiuta a essere più compassionevole e altruista.
  9. È un efficace metodo di detox digitale.

Meditazione

Una forma speciale di silenzio che ti voglio presentare senza dilungarmi troppo in esoterica o altro è la meditazione.

Esiste praticamente da sempre, e la pratica della meditazione è nata in ambiti religiosi e filosofici, soprattutto dell’India, per poi espandersi a tutto il mondo.

Le varie pratiche attuali derivano dall’induismo vedico, datato prima del 2° millennio a.C

La parola Meditazione arriva dal latino meditatio, che significa “riflessione”.

Ogni giorno senza che te ne accorgi elabori 60-80.000 pensieri che si susseguono alla velocità della luce.

Infatti tutti noi non ne siamo consapevoli, e spesso ci facciamo condizionare da essi.

Lo scopo della meditazione è il rilassamento.

Durante la meditazione concentri la tua attenzione su un particolare pensiero, movimento o una percezione.

Questo può essere una sensazione fisica, musica, un profumo o un’immagine da visualizzare. In questo modo negatività e migliaia di piccoli problemini quotidiani possono essere fermati. Durante la meditazione porti la tua mente a riposo.

Di base consiste in tecniche di rilassamento, e come il silenzio ha lo scopo di domare la tua mente, e infondere pace e gioia

L’obiettivo della meditazione è di riuscire a concentrare l’attenzione su noi stessi e raggiungere lo stato di calma interiore.

Visto che anche la meditazione è una forma di silenzio, ti può aiutare ancora di più a ridurre stress, ansia, paura e rabbia.

Numerose sono le ricerche che supportano l’efficacia della meditazione.

Il silenzio e la meditazione sono forme passive di meditazione, che ti aiutano a calmarti dalla tua vita frenetica di tutti i giorni.

Esiste anche la meditazione e/o il silenzio attivo.

Questo si concentra più su un movimento o un’azione.

Esempi per la meditazione attiva sono:

Personalmente ho ritenuto il silenzio e la meditazione troppo “fuori dal mondo”, e spesso volentieri la meditazione per me era collegato troppa allo spiritualismo.

Non che è sbagliato, ma fino adesso ero convinto di non averne bisogno.

Come sai diventiamo tutti più saggi col passare degli anni, e oggi devo dire che sto cominciando a scoprire i vantaggi.

Provaci, non hai nulla da perdere

E chissà…

T interessa la meditazione e vuoi imparare a meditare?

Ho trovato una bellissima pagina “wiki-how” che ti fornisce tantissime informazioni.

Lo trovi qui

Bene questo è tutto per oggi, ci vediamo presto caro amico e cara amica.

Alla prossima

Peter


L’articolo ha contribuito valore alla tua vita?

Spero di sì!
Ogni settimana m’impegno con tutto il mio cuore a darti consigli e strategie per migliorare la qualità del tuo lavoro, e per crearti la vita che hai sempre sognato.

Vuoi condividere quest’articolo, perché ami condividere valore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su